Trova migliaia di boutique, in una sola pagina.
IT - €EUR
Q3 2018

The Lyst Index è una classifica trimestrale dei brand e dei prodotti più desiderati del mondo della moda. Per stilare i risultati, la piattaforma globale di ricerca moda Lyst analizza il comportamento degli acquisti online di oltre 5 milioni di clienti al mese che ricercano, navigano su internet e acquistano articoli fashion da 12.000 boutique e store online. La formula alla base dell'indice prende in considerazione i dati di ricerca globali di Lyst e Google, i tassi di conversione e i volumi di vendita, nonché le menzioni sui social media di brand e prodotti, oltre alle statistiche di engagement globale su un periodo di 3 mesi.

Per la prima volta, questo rapporto considera una complessa metrica dei social media, che include dalla crescita nel numero di followers alle menzioni online e offline, alla sentiment analysis. I risultati mostrano il fenomenale potere dei social media di generare brand impact e favorire le vendite. Durante questa lunga e caldissima estate, i brand che hanno fatto parlare di sé (e hanno spinto a fare shopping) sono stati aiutati da momenti di viralità online che hanno fatto letteralmente impazzire il web.

Q3 2018
I BRAND PIÙ DESIDERATI DEL MOMENTO
Q2 2018
  • 1

    OFF-WHITE

    Questo trimestre Virgil Abloh ha lanciato un paio di sneaker andato subito a ruba, ha vestito Serena Williams agli US Open, ha lanciato la seconda collezione capsule 'For All' dai prezzi accessibili, ha proposto una linea di moda mare ispirata all'isola di Mykonos, ha creato una bottiglia personalizzata per Moët & Chandon. Da non dimenticare le collaborazioni a progetti speciali con i retailer SSENSE, Selfridges e TheDoubleF.

    2
  • 2

    GUCCI

    Questo trimestre Gucci ha lanciato le nuove campagne per l'Autunno 2018, la Sylvie bag e la Cruise collection, oltre alla prima, super esclusiva collaborazione con il mitico couturier di Harlem Dapper Dan. Insieme agli articoli della stagione attuale, i clienti sono alla ricerca frenetica di pezzi di Gucci dell’era Tom Ford sui siti di vintage di lusso.

    1
  • 3

    BALENCIAGA

    L'estetica molto emulata di Demna Gvasalia continua a sconvolgere lo spazio-tempo e ribaltare i diktat dell'abbigliamento. E le sneakers sono sicuramente il prodotto più bramato. In questo trimestre, Balenciaga ha presentato una nuova esclusiva scarpa da corsa in collaborazione con Selfridges, oltre ad aver rivisitato le popolari sneakers Speed e Volt Triple S.

    3
  • 4

    NIKE

    Il colosso dell'abbigliamento sportivo e del lifestyle ha vinto la coppa del mondo come sponsor di entrambe le squadre di calcio in finale ai Mondiali per la prima volta nella storia del marchio. Le collaborazioni di questo trimestre con Virgil Abloh e l'esplosiva campagna Just Do It, con protagonista Colin Kaepernick, hanno saputo creare dei momenti magici per il brand.

    9
  • 5

    PRADA

    Patrizio Bertelli ha recentemente dichiarato che “per Prada è iniziata una nuova fase di cambiamento volta a raggiungere il suo massimo potenziale”. I dati mostrano che la rinnovata offerta di articoli, in particolare i pezzi in nylon della Linea Rossa appena uscita, stanno avendo grande successo online sia tra i nuovi clienti sia tra gli affezionati.

    10
  • 6

    VERSACE

    La rinascita della Medusa continua a ritmo sostenuto, grazie al supporto di VIP del calibro di Jennifer Lopez, Nicki Minaj e Blake Lively. Una collaborazione con Kith, marchio cult dello streetwear lanciato alla settimana della moda di New York, darà ulteriore visibilità al brand agli occhi dell'onnipotente segmento degli amanti dello streetwear.

    7
  • 7

    YEEZY

    Il folle comportamento di Kanye West e della sua famiglia, combinato alla strategia di distribuzione selezionata del marchio del rapper americano, sono gli ingredienti che fanno di Yeezy un grande successo fashion. Alle sneaker Yeezy 350 "Butter" si deve il grande aumento di questo trimestre in termini di domanda.

    12
  • 8

    VETEMENTS

    Vetements e Reebok continuano la loro collaborazione proponendo una nuova versione del sempre popolare stivale Sock Runner, e ammiccando alla prossima collaborazione 'Spike' in occasione della passerella del prêt-à-porter per la stagione Primavera-Estate 2019. Altre collaborazioni con brand come Alpha Industries e SWEAR hanno riscontrato un ampio numero di menzioni sui principali social media.

    6
  • 9

    FENDI

    Il revival di Fendi continua alla grande, in ultima istanza con il mashup del logo Fendi+Fila che è già tendenza a livello globale. Quest'estate il marchio ha celebrato il decimo anniversario della borsa Peekaboo, ha lanciato le sneakers high-tech Fancy e ha entusiasmato il mondo dei social media suggerendo il possibile ritorno della borsa Baguette sulla passerella della stagione Primavera-Estate 2019.

    8
  • 10

    VALENTINO

    La suggestiva collezione couture di Pierpaolo Piccioli si è rivelata un successo sul red carpet. L'abito in piume rosa indossato da Lady Gaga alla Mostra del Cinema di Venezia e l'abito rosa di Tracee Ellis Ross sfoggiato agli Emmy hanno sbancato sui social; nel frattempo, negli Stati Uniti sono gli accessori di Valentino a essere in testa alle ricerche online.

    13

Off-WhiteTM è ufficialmente il marchio più ricercato del pianeta. Nell'ultimo anno il marchio cult di streetwear è salito di 33 posizioni nell'Indice, scalzando per la prima volta Gucci e Balenciaga in testa alla classifica. Grazie a un trimestre ricco di lanci e collaborazioni a livello globale, si è molto chiacchierato del marchio di Virgil Abloh e della sua estetica creativa così dirompente in continua crescita. Le ricerche online di articoli Off-White sui rivenditori partner di Lyst in aumento del 14% su base trimestrale rendono il marchio presente con ben 3 prodotti nella top 20 dei prodotti più hot del momento.

Una delle maggiori catalizzatori dell'engagement sui social di Off-White rimane la costante collaborazione di Abloh con Nike. Insieme al tremendo successo della serie di collaborazioni per le sneaker "THE TEN", Virgil Abloh e Nike tornano insieme questo trimestre per vestire Serena Williams nella 50° edizione degli US Open a New York. Appena scesa in campo, la collezione "QUEEN" ha creato un momento rivoluzionare degno di share senza fine, che ha visto entrambi i marchi ricevere più di un milione di menzioni, presentando Off-White a un nuovo pubblico mondiale. Il traffico di ricerche online per i prodotti Off-White è aumentato del 10% solo ad agosto.

Agosto ha visto anche l'uscita del nuovo spot Just Do It di Nike, con Colin Kaepernick, che ha persino stimolato la reazione su Twitter del presidente Trump, con tanto di minaccia di un fenomeno #JustBurnIt. Nike è stata menzionata sui media online e offline più di 10 milioni di volte nelle 24 ore successive allo spot, e se alcuni analisti hanno inizialmente sottolineato un crollo del valore delle azioni, altri hanno previsto invece un vertiginoso aumento delle vendite. Secondo i dati del Lyst Index, la rivoluzionaria campagna online di Nike ha dato i suoi frutti: il traffico totale di ricerca sulle pagine correlate a Nike ha visto un incremento del 13% sullo stesso dell'anno precedente, con il marchio in salita di 5 posizioni in classifica.

Anche Prada e Yeezy sono saliti di 5 posizioni, con quest'ultimo rientrato nell'Indice dopo un trimestre in fondo alla Top 10. Il profilo personale del creatore di Yeezy (insieme a quello della moglie) contribuisce senza dubbio ad alimentare il successo del marchio, convertendo Kanye West in uno dei più potenti influencer di moda al mondo. E non c'è da sorprendersi che il brand attiri molta attenzione online in occasione dell'uscita di un nuovo prodotto o collezione. Il lancio delle sneakers Yeezy V2 350 Butter, oltre alle tante menzioni online relative ai famosi "sandali fuori misura" e al ritorno del cantante e stilista su Instagram, hanno contribuito a riportare il marchio in classifica questo trimestre.

Inutile negare che i momenti virali sui social si sono tradotti in una massiccia domanda per molti dei marchi presenti dell'Indice, dal cappotto a sette strati di Balenciaga ai "jorts" di Versace indossati da Jennifer Lopez. In un trimestre che include il mese di settembre, una volta considerato il mese clou della moda, è un segnale dei tempi che cambiano che i maggiori picchi di ricerca e di traffico sui social siano avvenuti al di fuori del calendario della moda tradizionale. Piuttosto, si sono registrati in concomitanza con attività di PR ben orchestrate che sono diventate eventi globali online. Se i grandi budget da investire nel marketing e le collaborazioni con i grandi influencer continuano a stimolare la domanda globale, i millennial e i ragazzi della Generazione Z stanno sviluppando le loro manie personali per marchi e prodotti attraverso meme e social media, controllando la moda come vogliono e quando vogliono.

10m Il numero di menzioni sui social media di Nike nelle 24 ore dopo il lancio della nuova campagna Just Do It

I PRODOTTI PIÙ DESIDERATI DEL MOMENTO

Per trovare i prodotti più in voga del momento, la formula di Lyst filtra 6 milioni di articoli in base al volume di menzioni, ricerche, pagine visualizzate, interazioni e vendite su migliaia di negozi e boutique online. Categorizziamo i colori in base allo stile e consideriamo sempre la domanda globale in base ai volumi di stock disponibili.

"NETstalgia" Anni 2000 e l'inarrestabile avanzata del trend delle "Ugly shoes"

Questa stagione, gli articoli da donna più in voga sono all’insegna della nostalgia Anni 2000. La nuova Saddle di Dior, l’iconica ‘it bag’ creata da John Galliano e riesumata con stile da Maria Grazia Chiuri, ha spopolato sui social media sin dalla sua prima apparizione sulle passerelle di Dior a febbraio. Mesi prima del nuovo lancio ufficiale, c’è stata una vera e propria corsa per accaparrarsi la prima generazione di Saddle vintage sui principali siti dell’usato di lusso. Dopo i post di Instagram di ben 100 influencer internazionali che indossavano la Saddle il 19 luglio, la ricerca online del modello della casa francese ha fatto un salto del 957% in sole 48 ore, catapultando la borsa al top della lista dei prodotti più desiderati… il tutto nonostante il modello esclusivo di distribuzione online adottato da Dior. 

I jeans lace-up Stove Pipe di Jonathan Simkhai, indossati da Bella Hadid, sono fortemente nostalgici, come anche le Nike M2K Tekno di ispirazione Anni 2000 rifacendosi alle cross trainer Nike Air Monarch. Proprio come le Fila Disruptor, entrate nella lista di prodotti must dell’ultima stagione, un modello più abbordabile che va a ingrossare le fila del trend “Dad” sneaker, lanciata dalle Balenciaga Triple S (che continuano a spopolare nella lista di articoli “hot” anche nel secondo trimestre.) Inizialmente create come esclsuiva femminile, il design è stato esteso alle taglie da uomo ad agosto ed è adesso in stock presso una grande varietà di rivenditori, dai negozi di sport alle boutique di lusso. Il primo modello a figurare sia nella lista di articoli “hot” da uomo e donna al tempo stesso, le MK2 Tekno ha generato più di 20.000 menzioni sui social soltanto in questo ultimo trimestre.  

Le Gucci Flashtrek e i pratici sandali Birkenstock Madrid sono le ultime arrivate nel club del trend “ugly” tanto in voga ultimamente. In un’intervista The Cut, il CEO di Birkenstock Oliver Reichert ha confessato che il brand ha declinator l’opportunità di una collaborazione Supreme e Vetements, che volevano mettere il logo sulle calzature. La classica forma del modello Madrid a singolo strap potrà non essere “instagrammabile”, ma ha avuto ottime vendite in questo trimestre. Le ricerche online di questo modello sono aumentate del 28% in tre mesi. 

 

Nel frattempo, brand contemporanei come Staud e Ganni entrano in grande stile nell’olimpo dei prodotti più cool, grazie ad articoli già culto su Instagram a prezzi accessibili. La borsa Shirley in PCV di Staud, marca di LA, forte del suo costo abbordabile di 300$, è andata a ruba per tutta l’estate come anche il marchio danese Ganni, uno dei brand emergenti che più è cresciuto in tutto l’Indice. Indubbiamente, Ganni ha creato la gonna dell’estate.

957%il picco di ricerche quando 100 influencer internazionali hanno pubblicato le foto della borsa Dior Saddle il 19 luglio

L'estate dello sportswear

Sneakers e sandali slider dominano ancora una volta la lista degli articoli più desiderati dagli uomini. Le sneaker di Balenciaga Triple S, i sandali slider griffati di Prada e il sandalo Gucci a strisce sono rientrati prepotentemente in classifica nell'ultimo trimestre, con vendite in aumento negli ultimi 6 mesi. Le sneakers continuano a generare i più elevati picchi di domanda di moda per lui di tutto il mondo.

La sneaker più hot di questo trimestre, e anche l'articolo più desiderato in generale, sono le Off-White x Nike The Ten: Air Presto. Uscite il 27 luglio in nero e il 3 agosto in bianco, queste scarpe hanno generato oltre 252.000 menzioni combinate sui social media, ma a causa della disponibilità limitata e un enorme picco nella ricerca online, solo un numero ridotto di clienti è riuscito ad accaparrarsene un paio. Secondo uno studio di StockX, i prezzi medi di rivendita sono attualmente superiori del 450% rispetto al costo di vendita originale. Le Adidas Yeezy Boost 350 V2 "Butter" sono il secondo articolo più richiesto, con ben 265.000 menzioni sui social media e un picco del 33% nella ricerca delle sneakers Yeezy durante la famosa campagna di lancio dall'hashtag #LikeButter.

La combinazione abbigliamento sportivo + streetwear + merchandising si piazza inaspettatamente al quarto e quinto posto; solo in un anno di Coppa del Mondo, una casacca da calcio poteva entrare nella lista dei prodotti fashion più desiderati al mondo. La ricerca online della maglia Nike 2018 dell'Inghilterra ha raggiunto il 300% nella settimana precedente alle semifinali, con vendite in tutte le taglie e su diversi rivenditori online. Se le maglie di Nigeria, Belgio e Croazia hanno entusiasmato sia i fan che i social, quella dell'Inghilterra è stata la replica più ricercata al mondo in termini di ricerche, vendite e social.

Il calcio non è l'unico sport a entrare di diritto nell'elenco degli articoli più in voga di questo trimestre. Just Don, l'etichetta di streetwear di Don C, creativo che ha collaborato per anno con Kanye West, viene incluso per la prima volta nell'indice grazie all'impatto superstar del basket e influencer di moda LeBron James. Le visualizzazioni per i pantaloncini da basket di lusso da 500 dollari firmati Just Don hanno raggiunto il 210% non appena James li ha sfoggiati in occasione della sua prima apparizione pubblica dopo l'acquisto da parte dei Los Angeles Lakers.

265.000 Le menzioni sui social relative al lancio delle sneakers Adidas Yeezy 350V2 "Butter" (coi relativi, divertentissimi meme)