4° trimestre 2019

Lyst Index è la classifica trimestrale dei brand e dei prodotti di moda più desiderati su scala mondiale.

La piattaforma globale di ricerca di moda Lyst analizza il comportamento di acquisto online di oltre nove milioni di acquirenti al mese che ricercano e acquistano capi e accessori moda di ben 12.000 brand e boutique online. La formula alla base del Lyst Index considera dati di ricerca mondiali ricavati da Lyst e Google, oltre ai tassi di conversione e di vendita, nonché menzioni di brand e prodotti sui social network insieme all’engagement a livello internazionale su un periodo di tre mesi.

4° trimestre 2019
Brand più desiderati

3° trimestre 2019
  1. 1

    Off-White

    • Lancio di un nuovo logo su Instagram
    • Apertura di un nuovo store a Miami
    • Hailey Bieber ha indossato per il suo matrimonio un abito da sposa disegnato da Off-White
    1
  2. 2

    Gucci

    • Lancio degli store pop-up Gucci Pin
    • Annuncio della challenge “CEO carbon neutral”
    • Collaborazione con Harry Styles per il merchandising del suo nuovo album
    3
  3. 3

    Balenciaga

    • Lancio prodotti della collaborazione con il World Food Programme
    • Lancio della nuova borsa Hourglass
    • Emma Watson indossa il marchio alla première di Piccole Donne
    2
  4. 4

    Moncler

    • Il CEO Remo Ruffini è nominato Business Leader of the Year ai Fashion Awards
    • Lancio di un nuovo flagship a Monaco di Baviera
    • Presentazione di un piumino a impatto climatico zero realizzato in materiale vegetale
    14
  5. 5

    Versace

    • Lancio della campagna Holiday Saga dell’artista Sarah Baker
    • Jennifer Lopez indossa l’abito “jungle” a Saturday Night Live
    • Lizzo indossa Versace per la copertina di British Vogue
    4
  6. 6

    Fendi

    • Conclusione del progetto di ristrutturazione delle fontane storiche di Roma
    • Lancio della collezione “Prints On” con Nicki Minaj
    • Collaborazione con il perfumier Francis Kurkdjian per la borsa Baguette profumata
    7
  7. 7

    Prada

    • Conferenza “Shaping a Sustainable Future” a New York
    • Collaborazione con Adidas
    • Lancio del Prada Mode “travelling social club” durante l’evento d’arte Frieze Art Fair a Londra
    5
  8. 8

    Valentino

    • Presentazione della passerella “Daydream Couture” a Pechino
    • Lancio della campagna Holiday con Joan Collins
    • Collaborazione con l’artista Emilio Villalba per la borsa in edizione limitata durante Art Basel a Miami Beach
    6
  9. 9

    Saint Laurent

    • Crescita del 10,8% nelle vendite rispetto al trimestre precedente
    • Lancio della campagna Le Smoking immortalata da Jeurgen Teller
    • Collaborazione con Leica durante Paris Photo 2019
    9
  10. 10

    Burberry

    • Annuncio della partnership con il sito di TheRealReal
    • Apertura del nuovo flagship store a Tokyo
    • Lancio della campagna Holiday in celebrazione del concetto di unità
    8
  11. 11

    Stone Island

    • Apertura del primo flagship store a Toronto
    • Vanno all’asta le casacche da calcio in edizione limitata di Chinatown Invitational
    • Collaborazione con ECCO per una gamma di stivali tinti in capo
    11
  12. 12

    Nike

    • Ricavi pari a 10,3 miliardi di dollari nel 2° trimestre
    • Lancio di una linea da mare “modestwear”
    • Fine della collaborazione di vendita diretta con Amazon
    12
  13. 13

    Givenchy

    • Lancio del sito di e-commerce negli USA con una capsule esclusiva
    • Lancio di jeans upcycle realizzati con materiali vintage della collezione pre-autunnale del 2020
    • Timothée Chalamet indossa Givenchy alla première de Il Re
    13
  14. 14

    Bottega Veneta

    • Aumento delle vendite del 9,8% rispetto al trimestre precedente
    • 4 premi ai Fashion Awards, fra cui Brand of the Year
    • Lancio della versione mini della borsa The Pouch
    16
  15. 15

    Vetements

    • Lancio di una piattaforma a supporto dei designer giovani ed emergenti
    • Lancio di una capsule tematica di Star Wars con 44 pezzi
    • Uscita della camicia con stampa mostro e della custodia per cellulare con un mash-up di personaggi dei cartoni animati più classici
    10
  16. 16

    Yeezy

    • Impegno a trasferire la produzione nelle Americhe
    • Lancio delle Adidas Yeezy 500 Stone
    • Kim Kardashian indossa le nuove Yeezy “foam runner”
    25
  17. 17

    Acne Studios

    • Apertura di una nuova sede a Stoccolma/li>
    • Lancio della collaborazione con Mulberry
    • La star dell’NBA Russell Westbrook è il nuovo testimonial
    24
  18. 18

    Canada Goose

    • Aumento del 27,7% dei ricavi rispetto al trimestre precedente
    • Apertura del concept showroom di Toronto senza inventario
    • Riavvicinamento a OVO, brand del rapper Drake, per la nona collaborazione
    32
  19. 19

    Dr Martens

    • Brand in vendita da parte della capogruppo per 1,5 miliardi di dollari
    • Quinta collaborazione con il brand giapponese Undercover
    • Celebrità come Kendall Jenner, Bella Hadid e Kaia Gerber indossano il marchio
    31
  20. 20

    Loewe

    • Apertura del primo store monomarca a New York
    • Presentazione della mostra “Chance Encounters” ad Art Basel a Miami Beach
    • Lancio della capsule inspirata al ceramista William De Morgan
    20

Segnali di cambiamento alla fine della decade

In un trimestre fondamentale per brand e rivenditori, i regali delle feste e i saldi di stagione hanno indubbiamente favorito l’incremento delle vendite. Tuttavia, nonostante un clima di fortissimi sconti in occasione del fenomeno cinese del Singles Day e dell’ormai più noto Black Friday, i capi a prezzo pieno hanno catalizzato la maggior parte delle vendite dei brand più hot del trimestre all’interno del Lyst Index. La clientela ha preferito rivolgersi a pezzi imprescindibili per ogni guardaroba e ad articoli fuori stagione e non scontati; in alternativa, dopo la ricerca di un marchio specifico nei saldi, ha finito per acquistare comunque a prezzo pieno.

Per molti dei brand più in voga, il 4° trimestre non è stato solo un momento per ottimizzare le vendite, ma anche per annunciare i piani di sostenibilità e le proprie attività relative al tema ambientale. Dalla firma di Prada di un prestito che vedrà abbassati i tassi di interesse in cambio del raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità, all’annuncio di Burberry della sua partnership con il sito di rivendita The RealReal, passando per l’amministratore delegato di Gucci Marco Bizzarri e la sua CEO Carbon Neutral Challenge: queste le principali iniziative dei big, che allontanandosi dalla tradizionale mentalità del “comprare a tutti i costi” tipica di questo trimestre, puntano piuttosto a un più radicale cambiamento nel settore.

Questo trimestre, Off-White mantiene la sua leadership nel Lyst Index con il titolo di brand più desiderato al mondo, sostenuto da una forte richiesta di t-shirt, felpe con cappuccio, trainers e accessori. Verso la fine del 2019, il fondatore e direttore creativo di Off-White, Virgil Abloh, ha decretato l’inevitabile declino dello streetwear già nel prossimo decennio. “Alla fine, quante altre magliette si possono mai avere, quante altre felpe con cappuccio, quante altre sneakers?”, aveva affermato in un’intervista a Dazed. Si vedrà! Per il momento, lo streetwear rimane la tendenza più inarrestabile della moda.

Yeezy rientra nella lista dei 20 marchi più amati del trimestre, scalzando 9 avversari e raggiungendo la 16a posizione, con ricerche e menzioni sui social ancora più alle stelle dopo che il designer Kanye West ha lanciato uno zoccolo futuristico – ribattezzato “foam runner” – realizzato in materiale ricavato dalle alghe e destinato all’uscita già quest’anno. Stone Island e Nike si mantengono rispettivamente all’11° e al 12° posto dell’elenco più hot del mondo, mentre i brand di lusso che negli ultimi anni hanno puntati sullo streetwear - tra cui Balenciaga e Fendi - continuano a ricoprire un ruolo di rilievo nell’Index, rispettivamente al 3° e al 6° posto.

Ma alcune oscillazioni dell’Index ci suggeriscono che è in atto una transizione. Dopo aver contribuito a rendere famosa la tendenza dello streetwear di lusso, Vetements scende di 5 tacche fino al 15° posto, in seguito all’annuncio, all'inizio del 2019, dell’abbandono della designer Demna Gvasalia. Nel frattempo, Bottega Veneta (e la sua interpretazione non esattamente streetwear del lusso) continua l’inarrestabile ascesa, salendo di ben 2 posti dopo l’aumento del 32% delle ricerche online nel corso del trimestre.

Le 3 maggiori sorprese del Lyst Index del trimestre sono dovute alla domanda stagionale di abbigliamento outdoors isolante e calzature resistenti. Moncler sale di 10 posti aggiudicandosi la 4a posizione, Canada Goose sale di 14 livelli fino alla 18a posizione e Dr. Martens schizza di 12 posti attestandosi 19o in classifica. Per Canada Goose e Dr. Martens, il risultato segna la prima comparsa nella classifica dei marchi più hot del Lyst Index. Senza dimenticare Acne Studios, favorita dalla stagionalità, che fa nuovamente capolino nel The Lyst Index in 17a posizione, grazie all’incredibile richiesta per i suoi audaci accessori in maglia.

Il Lyst Index di fine decade suggerisce un cambiamento verso un futuro della moda più sostenibile e meno incentrato sullo streetwear. Ora che il settore entra in un nuovo periodo di transizione, terremo d’occhio i trend più amati dagli acquirenti di tutto il mondo.

Qual è l’approccio del vostro marchio alla stagionalità?

Una delle chiavi del successo di Moncler è la capacità di reinventare la tradizione costantemente. Con Moncler Genius, siamo passati dalla tradizionale sfilata due volte ogni stagione a un sistema di release mensile. Spingendoci oltre ai confini della stagionalità, della demografica e del gusto, ci rivolgiamo a tutte le generazioni. Non definiamo più il tempo in base alle stagioni, ma a momenti specifici. Lasciamo che il nostro DNA sia interpretato secondo i punti di vista e l’ispirazione dei diversi stilisti, assicurando sempre massima fedeltà alla tradizione e ai valori unici del brand. Il risultato? Un universo di creatività e immaginazione supportato da un piano editoriale saldo e ben articolato, in grado di generare grande entusiasmo per il marchio.

– Roberto Eggs, Direttore Marketing e Operations Officer di Moncler

Prodotti più desiderati

Per individuare i prodotti più ricercati al mondo, Lyst analizza oltre sei milioni di articoli in base al volume delle menzioni sui social media, alle ricerche, alle pagine visualizzate, alle interazioni e alle vendite in migliaia di store online. Lyst raggruppa i colori per tutti i modelli e prende in considerazione la domanda globale in base al volume delle scorte disponibili.

4° trimestre 2019
I prodotti da donna più desiderati

  1. Cintura Gucci con logo GG

    Cintura Gucci con logo GG

  2. Sandali Gilda in cristallo glitterato di Amina Muaddi

    Sandali Gilda in cristallo glitterato di Amina Muaddi

  3. Stivali in pelle Monolith di Prada

    Stivali in pelle Monolith di Prada

  4. Sciarpa a quadri di Acne Studios

    Sciarpa a quadri di Acne Studios

  5. Mini clutch in pelle The Pouch di Bottega Veneta

    Mini clutch in pelle The Pouch di Bottega Veneta

  6. Leggings in ecopelle di Spanx

    Leggings in ecopelle di Spanx

  7. Borsa con manici Hourglass di Balenciaga

    Borsa con manici Hourglass di Balenciaga

  8. Stivali massicci in pelle Farylle con nastro in pizzo di Dr Martens

    Stivali massicci in pelle Farylle con nastro in pizzo di Dr Martens

  9. Slipper UGG Scuffette II

    Slipper UGG Scuffette II

  10. Piumino Arket

    Piumino Arket

Le scarpe più amate di Instagram fanno schizzare le vendite

Nell’ultimo trimestre del decennio, la cintura con logo Gucci si attesta ancora una volta come l’accessorio più hot del mondo, inserendosi nel Lyst Index per la nona volta in meno di 3 anni e raggiungendo la vetta per la seconda volta. Con una media di oltre 165.000 ricerche mensili online tra ottobre e dicembre, questo best-seller è in lizza come prodotto più desiderato del decennio.

Il secondo prodotto più amato del trimestre è invece un’assoluta new entry del Lyst Index. Sfoggiate da celebrity del calibro di Kendall Jenner e Hailey Bieber, i sandali Gilda firmati Amina Muaddi hanno spinto una media di 60.500 ricerche mensili tra ottobre e dicembre, portando il marchio a un aumento del 73% nelle visualizzazioni. A un anno di distanza dal lancio del label omonimo, la designer mediorientale (che ha oltre 336.000 followers su Instagram) si è guadagnata un’invidiabile seguito fra i VIP del momento, annoverando fra i suoi fan influencer e celebrità come Gigi Hadid, Dua Lipa, Katie Holmes e Jorja Smith, venerati per il loro grande stile. Ultima arrivata di una serie di influencer-designer che hanno lasciato il segno grazie ai social media, Muaddi ha annunciato a dicembre di essere stata contattata da Rihanna per creare calzature per Fenty. Nello stesso mese, il brand ha registrato un aumento del 50% delle ricerche su Lyst.

Sfoggiati da una miriade di influencer e blogger – da Bella Hadid a Chiara Ferragni, passando per la cantante spagnola Rosalía – gli stivali Monolith di Prada offrono una nuova interpretazione degli anfibi stile combat. Parte della collezione autunno/inverno 2019, la passione per queste calzature con suola a carrarmato ha raggiunto l’apice nel mese di novembre, con ricerche di questo modello in crescita del 994% soltanto in questo trimestre. Agli antipodi della scala di pezzo, le ricerche sono state coerenti e rilevanti anche per gli stivali Farylle di Dr. Martens, disponibili a soli 176 dollari. Con un aumento delle ricerche del 151% in questo trimestre, il brand ha scalato la classifica dei marchi più hot salendo di 12 posizioni ed entrando per la prima volta nel Lyst Index.

Le pantofole UGG Scuffette II – idea regalo molto popolare di questo trimestre – entrano nella lista dei prodotti femminili più desiderati, attestandosi alla 9° posizione. Facendo leva sul trend del loungewear di lusso con un pizzico di nostalgia anni Novanta, le ricerche su Lyst per queste pantofole sono aumentate del 474%. Indossate da Jennifer Lopez a ottobre durante le riprese del suo nuovo film Marry Me, sono diventate l’articolo UGG più richiesto del trimestre, responsabili di oltre 17.000 mention sui social e di un aumento del 367% in quanto a pagine visualizzate per il brand americano.

Nel frattempo, un prodotto sostenibile ha fatto il suo ingresso nel Lyst Index. In fondo alla lista dei prodotti più popolari degli ultimi tre mesi del 2019, al 10° posto, il piumino firmato Arket è l’unico capospalla ad entrare fra gli articoli per lei più desiderati del trimestre. Realizzato al 100% in piuma d’oca riciclata, nel mese di ottobre ha contribuito ad un aumento del 695% nelle pagine visualizzate del brand, marchio di H&M in costante crescita in Europa sin dal debutto nell’estate 2017 e ancora non presente sul mercato degli Stati Uniti.

4° trimestre 2019
I prodotti da uomo più desiderati

  1. Giaccone Maya di Moncler

    Giaccone Maya di Moncler

  2. Sciarpa Gucci GG in lana jacquard

    Sciarpa Gucci GG in lana jacquard

  3. Sneakers in pelle con suola spessa di Alexander McQueen

    Sneakers in pelle con suola spessa di Alexander McQueen

  4. Gilet Gui di Moncler

    Gilet Gui di Moncler

  5. Sneakers Yeezy 500 Stone

    Sneakers Yeezy 500 Stone

  6. Pantaloni cargo di Stone Island

    Pantaloni cargo di Stone Island

  7. Berretto beanie Face-Patch di Acne Studios

    Berretto beanie Face-Patch di Acne Studios

  8. Sneakers Nike Air Force 1 “Para-Noise”

    Sneakers Nike Air Force 1 “Para-Noise”

  9. Felpa con cappuccio Diag Waterfall Over di Off-White

    Felpa con cappuccio Diag Waterfall Over di Off-White

  10. Giaccone Chelsea Sportsquilt di Barbour

    Giaccone Chelsea Sportsquilt di Barbour

Modalità: survivalismo

Composto per lo più da abbigliamento tecnico, pratico e performante, l’elenco dei capi maschili più hot del trimestre è composto da pezzi dai toni particolarmente scuri e discreti come il nero – il colore più ricercato negli ultimi tre mesi del 2019. Per il secondo trimestre di fila, Moncler è al top dei prodotti maschili più desiderati grazie all’abbigliamento outdoors, a dimostrazione del fatto che i capispalla di lusso sono ancora in testa alla classifica della moda uomo. Ispirato ai pezzi più iconici degli anni Ottanta, il giaccone Maya (con costo di oltre 1.200 dollari) ha favorito un aumento del 199% delle ricerche nel 4° trimestre. La domanda dei capi Moncler è rimasta salda per tutto il periodo, spinta dalla stagionalità: le visualizzazioni delle pagine sono aumentate del 196%, facendo schizzare il label di 10 posti fino alla 4a posizione. Il gilet Gui, il 4° prodotto più in voga del trimestre, a dicembre ha visto un picco dell’81% nelle visualizzazioni.

Il volume di ricerca per le felpe con cappuccio di Off-White è aumentato del 90% nel corso del trimestre, con il modello Waterfall adesso saldo in 9a posizione. Migliaia di utenti hanno cercato questo capo, che ha registrato il tutto esaurito presso vari rivenditori. Le felpe con cappuccio di lusso continuano ad affermarsi come categoria imponente, con oltre 268.000 ricerche a dicembre scorso; nel frattempo, con una media di 22.000 ricerche mensili online per i pantaloni cargo, la versione di Stone Island – sfoggiata dal rapper Drake – si aggiudica la palma di 6° capo più gettonato del trimestre.

Sono state oltre 2 milioni le ricerche di trainers su Lyst in questo trimestre. Dopo l’exploit come articolo femminile più hot del Lyst Index del 1° trimestre 2019, le sneakers dalla suola oversize firmate Alexander McQueen entrano per la prima volta nella classifica maschile. Attestatesi come 3° prodotto più richiesto dell’ultimo trimestre, da ottobre hanno riscontrato in media 22.200 ricerche al mese.

Grazie ad una popolarissima collaborazione con l’idolo del K-pop G-Dragon (noto per l’album Big Bang), le sneakers Nike Air Force 1 “Para Noise” si attestano all’8° posto della lista di articoli più hot del trimestre. Le ricerche di questo modello hanno riscontrato un picco del 380% a dicembre, con il prezzo di rivendita delle sneakers bianche e nere che supera già del 150% il costo originale di 200 dollari.

Nel frattempo, il classico marchio britannico Barbour (che ha appena compiuto 126 anni) entra per la prima volta nel Lyst Index con il giaccone Chelsea Sportsquilt, il 10° capo di abbigliamento maschile più desiderato del trimestre. Con un costo di 141 dollari, tra ottobre e dicembre questo giaccone maschile firmato Barbour ha registrato oltre 75.000 ricerche, con una crescita del 143% su base trimestrale.

Privacy Preference Center