1° trimestre 2020

Lyst Index è la classifica trimestrale dei brand e dei prodotti di moda più desiderati su scala mondiale.

La piattaforma globale di ricerca di moda Lyst analizza il comportamento di acquisto online di oltre nove milioni di acquirenti al mese che ricercano e acquistano capi e accessori moda di ben 12.000 brand e boutique online. La formula alla base del Lyst Index considera dati di ricerca mondiali ricavati da Lyst e Google, oltre ai tassi di conversione e di vendita, nonché menzioni di brand e prodotti sui social network insieme all’engagement a livello internazionale su un periodo di tre mesi.

1° trimestre 2020
Brand più desiderati

4° trimestre 2019
  1. 1

    Off-White

    • Lancia il programma Activate Movement con Evian
    • Presenta una capsule collection per il nuovo Anno Lunare
    • Mostra le Off-White x Air Jordan IV alla Paris Fashion Week
    1
  2. 2

    Balenciaga

    • Lancia le felpe con i koala per sostenere l’Australia devastata dagli incendi
    • Inonda d’acqua la passerella per mettere in scena un set apocalittico alla Paris Fashion Week
    • La casa madre Kering annuncia che il brand inizierà a produrre mascherine chirurgiche per contrastare l’emergenza Covid-19
    3
  3. 3

    Nike

    • Rende l’ultimo omaggio a Kobe Bryant con lo spot “Mamba Forever”
    • Annuncia una partnership pluriennale con il Liverpool FC
    • Dona oltre 15 milioni di dollari per l’emergenza Covid-19
    12
  4. 4

    Gucci

    • Registra un incremento dei ricavi del 10,5% rispetto al trimestre precedente
    • Lancia una collezione dedicata a Mickey Mouse per il nuovo anno cinese
    • Si impegna a donare 2 milioni di euro per l’emergenza Covid-19
    2
  5. 5

    Prada

    • Raf Simons entra in Prada come co-direttore creativo
    • Collabora con l’UNESCO per un programma educativo
    • Dona a tre ospedali di Milano due nuove postazioni di terapia intensiva ciascuno, volte ad affrontare l’emergenza Covid-19
    7
  6. 6

    Moncler

    • Registra una crescita dei ricavi del 13% per l’anno 2019
    • Arruola JW Anderson e Rimowa per il progetto Genius
    • Dona 10 milioni di euro a favore del progetto di un ospedale a Milano per l’emergenza Covid-19
    4
  7. 7

    Fendi

    • Lancia una capsule collection per il nuovo Anno Lunare cinese
    • Sceglie la modella Winnie Harlow per la campagna #BaguetteFriendsForever
    • Carla Fendi Foundation devolve 100.000 euro per l’emergenza Covid-19
    6
  8. 8

    Valentino

    • Rivela la collaborazione con Onitsuka Tiger per la creazione di sneakers
    • Inaugura un pop-up store a Beverly Hills
    • La casa madre Mayhoola dona 2 milioni di euro per l’emergenza Covid-19
    8
  9. 9

    Saint Laurent

    • Annuncia che il fatturato del 2019 ha superato i 2 miliardi di euro
    • Lancia una capsule collection per San Valentino
    • La casa madre Kering annuncia che il brand inizierà a produrre mascherine chirurgiche per affrontare l’emergenza Covid-19
    9
  10. 10

    Versace

    • Presenta per la prima volta le collezioni uomo e donna insieme sulla passerella
    • Annuncia l’apertura di due nuovi flagship a Parigi e Londra
    • Dona oltre 850.000 dollari per l’emergenza Covid-19
    5
  11. 11

    Burberry

    • Allestisce una sfilata a emissioni zero in occasione della London Fashion Week
    • Lancia uno strumento di shopping in AR su Google Search
    • Si impegna alla fornitura di mascherine chirurgiche per affrontare l’emergenza Covid-19
    10
  12. 12

    Stone Island

    • Lancia delle esclusive per Browns, END e Luisa via Roma
    • Svela l’installazione dell’artista Ken-Tonio Yamamoto nello store di Milano
    • Si vocifera l’intenzione di acquisire una quota della squadra di calcio Modena F.C.
    11
  13. 13

    Bottega Veneta

    • Registra un incremento delle vendite del 9,4% per il trimestre precedente
    • Lancia uno stivale biodegradabile al 100% nella collezione autunno/inverno ‘20
    • Lancia il programma Bottega Residency per promuovere un senso di speranza e positività durante l’emergenza Covid-19
    14
  14. 14

    Givenchy

    • Nomina un nuovo AD, Renaud de Lesquen
    • Lancia la campagna primavera/estate ‘20, capitanata da Marc Jacobs e Charlotte Rampling
    • La casa madre LVMH annuncia che le fabbriche di profumi del brand produrranno gel disinfettante per le mani per affrontare l’emergenza Covid-19
    13
  15. 15

    Jacquemus

    • Presenta le collezioni autunno/inverno ‘20 uomo e donna insieme
    • Simon Porte annuncia la sua partecipazione in una serie di corsi di moda online gratuiti
    • Svela una versione gioiello della borsa Le Chiquito
    22
  16. 16

    Vetements

    • Porta dei sosia di alcune celebrity sulle passerelle autunno/inverno ‘20
    • Annuncia la collaborazione per un’edizione speciale di bottiglie Evian
    • Lancia le sneakers Spike Runner 200, realizzate in collaborazione con Reebok
    15
  17. 17

    Raf Simons

    • Svela una nuova linea di calzature di ispirazione sportswear
    • Collabora con Dr. Martens in occasione del 60° anniversario del famoso anfibio
    • Lancia l’11ª collezione in collaborazione con Fred Perry
    29
  18. 18

    Loewe

    • Annuncia il nuovo volto della campagna autunno/inverno ‘20, l’atleta Megan Rapinoe
    • Svela i 30 finalisti del Loewe Foundation Craft Prize 2020
    • Presenta la terza collezione Eye/LOEWE/Nature ispirata alla natura
    20
  19. 19

    Thom Browne

    • Presenta le collezioni autunno/inverno ‘20 uomo e donna insieme
    • Crea una collezione di ispirazione sportswear per il programma pop-up New Concepts di Nordstrom
    • Esce un’edizione speciale dello smartphone pieghevole Galaxy Z Flip, realizzata con Samsung
    33
  20. 20

    Rick Owens

    • Presenta un tour bus in collaborazione con Moncler
    • Collabora con Champion per una collezione di sportswear
    • Collabora con Veja per la creazione di due modelli di sneakers eco-sostenibili
    28

La moda si trova faccia a faccia con un concetto tutto nuovo di normalità

Se il 2019 si è concluso con una nota di ottimismo per la nuova decade in arrivo, gli eventi che hanno caratterizzato il primo trimestre del 2020 hanno subito tarpato le ali di questo entusiasmo. Dopo l’insorgere di tensioni geopolitiche, gli incessanti incendi che hanno devastato l’Australia e l’epidemia del virus Covid-19 che ha colpito l’Asia, Balenciaga ha catturato questa atmosfera di sconforto e difficoltà infondendola nella sua sfilata a tema apocalittico, messa in scena a Parigi agli inizi di marzo.

Ma sono pochi coloro che nell’industria della moda – e non solo – avrebbero immaginato cosa sarebbe successo dopo. Nel giro di poche settimane, il coronavirus avrebbe causato una crisi globale, stravolgendo completamente il mondo e la vita delle persone. Già alla fine del trimestre, i venti sfavorevoli che avevano afflitto i rivenditori di tutti i brand, sia in Cina che in Asia Orientale, si sono trasformati in una tempesta planetaria.

Mentre vari settori dell’economia si sono visti costretti a un arresto quasi repentino e intere popolazioni sono state confinate nelle loro case per combattere il virus, la fiducia dei consumatori è andata in picchiata, con il conseguente impatto anche sulla moda – colpita da un immediato calo delle richieste. All’improvviso, nessun acquisto era più necessario – niente occasioni speciali, niente vacanze e niente più outfit da ufficio. E la fonte miracolosa di ispirazione da cui i consumatori attingevano – ovvero le celebrity giramondo, affaccendate in eventi glamour e scatti street style – ha iniziato a prosciugarsi. Contemporaneamente, dal punto di vista della produzione, il coronavirus ha portato all’arresto della filiera in ogni suo aspetto – dal recupero di materie prime alla lavorazione, dalla distribuzione alla fornitura, fino agli scaffali dei negozi, tanto fisici che online.

Il Lyst Index del 1° trimestre riflette, dunque, un periodo che può essere definito tutto tranne che di normalità in gran parte dell’Asia, per la maggior parte di questi tre mesi, e in Europa e in Nord America per quanto riguarda le ultime settimane di marzo. La prossima indagine sul 2° trimestre svelerà un quadro più chiaro dell’impatto globale del Covid-19; ma, per adesso – e in base ai dati raccolti nel 1° trimestre – la fedeltà ad alcuni brand da parte dei consumatori rimane pressoché invariata.

Off-White è il brand più hot al mondo per il 3° trimestre consecutivo, riflettendo l’influenza degli acquirenti più giovani che puntano su un’idea di lusso sovversiva e anti-sistema. Con un approccio nativo digitale, sia Off-White (che ha superato i 10 milioni di follower proprio in questo trimestre) che il suo fondatore Virgil Abloh (5,2 milioni di follower) hanno un seguito molto attivo sui social. Ora più che mai, con i consumatori reclusi in casa e alla ricerca di contatti umani online, questo tipo di community fidelizzata brilla per il suo valore inestimabile per i brand. Un articolo del New York Times di febbraio, che paragona
Virgil Abloh al Karl Lagerfeld dell’ultimo periodo, è stato ampiamente condiviso online, rendendo ancora Off-White uno dei brand più chiacchierati nel mondo della moda.

Dopo il fermento intorno al suo set apocalittico per la collezione autunno/inverno ‘20, Balenciaga sale di una posizione, raggiungendo il 2° posto della classifica dei brand più desiderati al mondo – l’ultima volta era successo nel 3° trimestre 2019. Ma vediamo cosa succede a Nike, uno dei marchi che ha scalato più velocemente la classifica questo trimestre: schizza al 3° posto, salendo di ben nove posizioni e scalzando Gucci (ora 4°) che lascia il podio per la prima volta da quando esiste il Lyst Index. Il colosso dello sportswear è stato spinto in alto da una serie di importanti iniziative globali del brand e da un aumento delle richieste dei consumatori di prodotti come felpe, pantaloni della tuta e calzoncini.

Giunti alla 5ª posizione troviamo Prada, che a febbraio annuncia l’arrivo dello stilista belga Raf Simons nella posizione di co-direttore creativo al fianco di Miuccia Prada. Questa notizia porta il brand a salire di ben due posti rispetto al trimestre precedente. Ma non solo! Inserisce anche il brand omonimo di Raf Simons all’interno della classifica – sua seconda volta – con una risalita di 12 posizioni, per piazzarsi al 17° scalino.

Jacquemus entra nella classifica dei brand più hot per la prima volta, mentre avevamo già visto in precedenza i suoi accessori nella sezione dedicata ai prodotti più desiderati. Il brand francese scala la vetta di ben sette posizioni raggiungendo il 15° posto, dopo che la sua sfilata autunno/inverno ’20 – costellata di top model – ha scatenato un aumento delle menzioni sui social di oltre il 1.100%. Le altre new entry di questo trimestre sono Thom Browne e Rick Owens, guidati dagli omonimi stilisti entrambi statunitensi e ognuno con un’estetica ben definita e coerente.

In questo preciso momento, la prospettiva globale del settore moda rimane incerta e frammentaria, ma si intravedono i primi germogli di un recupero in alcune delle regioni colpite per prime. Continueremo a monitorare i dati da vicino, esaminando le risposte dei consumatori a questa “nuova normalità”, caratterizzata da distanziamento sociale e incertezza economica, auspicando un rapido ritorno a tempi migliori. Anche se la crisi è tutt’altro che conclusa, è stimolante vedere come l’industria della moda abbia deciso di collaborare e di attingere alle proprie risorse, creatività e grinta per affrontare la tempesta e restituire qualcosa alla comunità.

Cosa ci dice il Lyst Index sull'impatto del Covid-19?

Il Lyst Index mostra come la fedeltà dei consumatori verso i marchi di prestigio rimanga forte, anche in questi tempi di incertezza. Ma il modo in cui le persone interagiscono con i brand e fanno acquisti sta cambiando velocemente. La crisi del Covid-19 sta velocizzando i cambiamenti che già erano in atto nella nostra industria e ne promuove di nuovi. In questo periodo senza precedenti, il digitale assume un’importanza fondamentale per le case di moda. L’informazione e la comunicazione sono elementi chiave per la nostra community. Coloro che si adatteranno più rapidamente ai nuovi scenari, prendendo decisioni basate su dati e facendo affidamento sulle loro stesse forze, avranno migliori probabilità di crescita.

Chris Morton, Co-fondatore e CEO di Lyst

Prodotti più desiderati

Per individuare i prodotti più ricercati al mondo, Lyst analizza oltre sei milioni di articoli in base al volume delle menzioni sui social media, alle ricerche, alle pagine visualizzate, alle interazioni e alle vendite in migliaia di store online. Lyst raggruppa i colori per tutti i modelli e prende in considerazione la domanda globale in base al volume delle scorte disponibili.

1° trimestre 2020
Prodotti uomo più desiderati

  1. Photo: Mascherina con logo a freccia di Off-White

    Mascherina con logo a freccia di Off-White

  2. Photo: Maglia in pile con zip Eln di Loewe

    Maglia in pile con zip Eln di Loewe

  3. Photo: Felpa con cappuccio di Gucci x Disney

    Felpa con cappuccio di Gucci x Disney

  4. Photo: Sneakers Kobe 4 Protro Carpe Diem di Nike

    Sneakers Kobe 4 Protro Carpe Diem di Nike

  5. Photo: Sneakers Chuck 70 High di Comme des Garçons Play x Converse

    Sneakers Chuck 70 High di Comme des Garçons Play x Converse

  6. Photo: Pantaloni cargo di Stone Island

    Pantaloni cargo di Stone Island

  7. Photo: Bolo tie con logo di Prada

    Bolo tie con logo di Prada

  8. Photo: Sneakers Gel-Pulse 10 di Asics

    Sneakers Gel-Pulse 10 di Asics

  9. Photo: Accappatoio “I love baroque” di Versace

    Accappatoio “I love baroque” di Versace

  10. Photo: Felpa 4-Bar in jersey di Thom Browne

    Felpa 4-Bar in jersey di Thom Browne

Mascherine sotto le luci della ribalta

Diamo il via a una nuova decade all’insegna della moda con i prodotti più desiderati di questo trimestre, decisamente eclettici. Questi articoli rappresentano il cambiamento di lifestyle e forma mentis degli amanti dello shopping di tutto il mondo nel corso degli ultimi tre mesi. La mascherina con frecce di Off-White è il prodotto per lui più hot al mondo. Al costo di 95 $, ha registrato il sold out presso i rivenditori di tutto il globo ed è attualmente venduta a tre volte il suo prezzo originale sulle piattaforme online. Tuttavia, le mascherine chirurgiche di ispirazione streetwear non sono certo un nuovo trend. Off-White è stato tra i primi a lanciare questi articoli personalizzati sul mercato, indossati da rapper del calibro di Travis Scott, Future e Young Thug già dal 2016. A gennaio, la cantante Billie Eilish è apparsa sul red carpet dei Grammy Awards con una mascherina griffata di Gucci. Certamente, la pandemia di COVID-19 ha spinto molti brand a buttarsi su questo mercato e ha scatenato un’impennata del 496% delle ricerche di mascherine fashion nel corso del trimestre. Milioni di amanti dello shopping sono alla ricerca delle mascherine di Off-White, ma anche di Fendi, BAPE e Marcelo Burlon.

Altre protagoniste del red carpet, le bolo tie di Prada, al 7° posto della classifica dei brand più hot da uomo. Trend di lusso di ispirazione vecchio West, sfoggiate dai rapper Lil Nas X e Quavo oltre che dall’attore Dylan Sprouse, le ricerche di questo articolo hanno subito un incremento del 121% questo trimestre. Dopo che il cantante Nick Jonas è apparso con una bolo tie di Prada in occasione dei Golden Globes, la richiesta è schizzata del 78% in sole 24 ore.

La maglia in pile con mezza zip di Loewe – pezzo della collezione ispirata alla natura Eye/LOEWE/Nature – è il secondo prodotto da uomo più desiderato del trimestre. Dopo essere stato indossato dagli attori Timothée Chalamet e Josh O’Connor e dal cantante Justin Bieber, le ricerche di questo articolo coloratissimo sono aumentate dell’88% durante il trimestre. Il marchio spagnolo conquista inoltre due posizioni della classifica dei brand più hot del Lyst Index.

La tragica scomparsa di Kobe Bryant a febbraio ha scatenato una miriade di commoventi tributi da parte di brand, celebrità e consumatori in tutto il mondo. Gli amanti delle sneakers sono letteralmente impazziti per le Kobe 4 Protro Carpe Diem di Nike, che si aggiudicano, infatti, la 4ª posizione degli articoli più desiderati. In seguito al lancio della campagna Mamba Forever di Nike – che ha generato oltre 1 milione di menzioni sui social – le visualizzazioni delle sneakers nate dalla longeva collaborazione tra il brand e la star dell’NBA sono schizzate del 733%.

In 8ª posizione, una scarpa da running tecnica diventa uno dei prodotti di moda più desiderati. Fin dall’inizio dell’anno, migliaia di consumatori hanno cercato delle scarpe da corsa online e le sneakers Gel-Pulse 10 di Asics sono risultate il modello maschile più richiesto in questo trimestre. Questo trend ha subito un iniziale notevole aumento a gennaio, per poi raggiungere il picco a marzo, con un incremento medio del 64% sull’intero trimestre. Contemporaneamente, le visualizzazioni delle pagine di Asics sono aumentate del 25% nello stesso arco di tempo.

1° trimestre 2020
Prodotti donna più desiderati

  1. Photo: Borsa matelassé Cassette di Bottega Veneta

    Borsa matelassé Cassette di Bottega Veneta

  2. Photo: Body morbido in pizzo di Off-White

    Body morbido in pizzo di Off-White

  3. Photo: Borsa shopper di Telfar

    Borsa shopper di Telfar

  4. Photo: Collant con logo GG di Gucci

    Collant con logo GG di Gucci

  5. Photo: Felpa Tiger di Anine Bing

    Felpa Tiger di Anine Bing

  6. Photo: Sneakers Super Sleek 72 di Adidas x Beyoncé Ivy Park

    Sneakers Super Sleek 72 di Adidas x Beyoncé Ivy Park

  7. Photo: Sneakers 993 di New Balance

    Sneakers 993 di New Balance

  8. Photo: Pantaloni jogger in pile di Nike Air

    Pantaloni jogger in pile di Nike Air

  9. Photo: Camicia in cotone di Ganni

    Camicia in cotone di Ganni

  10. Photo: Borsa Classic Double Flap di Chanel vintage

    Borsa Classic Double Flap di Chanel vintage

Il coronavirus cambia il nostro modo di fare acquisti

Telfar entra nel Lyst Index per la prima volta con la sua borsa tote con logo goffrato, che conquista la 3ª posizione della classifica dei prodotti più hot per lei. Fondato nel 2005 dallo stilista liberiano-americano Telfar Clemens, questo brand si è costruito una fama grazie al suo potente messaggio inclusivo “non è solo per te, ma per tutti”. Venduta a meno di 300 $ e con una media di 30.000 ricerche al mese, questa borsa in pelle vegana registra spesso il sold out presso molti rivenditori. La popolarità del suo stile unisex, adottato da cantanti del calibro di Solange Knowles e dal rapper A$AP Ferg, ha spinto il brand ben oltre le sue radici newyorkesi: le ricerche di Telfar in Europa sono aumentate del 29% in questi tre mesi.

Mentre gli amanti dello shopping di tutto il mondo si stanno adattando a questo auto-isolamento, le richieste di loungewear di tendenza sono aumentate. La felpa con stampa di tigre di Anine Bing è il 5° prodotto da donna più hot del trimestre. Le visualizzazioni di questa maglia sono schizzate del 418% nella settimana successiva all’uscita della serie Netflix Tiger King, mentre le ricerche dell’omonimo brand – che vanta l’approvazione di influencer importanti come le modelle Gigi Hadid, Kendall Jenner e Rosie Huntington-Whiteley – sono aumentate del 19% in questi tre mesi.

Le sneakers New Balance entrano nella classifica degli articoli da donna più desiderati per la prima volta in 7ª posizione. Vendute al costo di 175 $, le ricerche delle scarpe da running 933 hanno raggiunto il picco a febbraio. In seguito a una collaborazione di successo con il brand newyorkese Aimé Leon Dore agli inizi del 2019 — che ha portato a reinventare una campagna pubblicitaria di New Balance degli anni ’90, in pieno stile retrò e con una modella matura – e a una collaborazione con Reformation nell’ultimo trimestre del 2019, la domanda di sneakers New Balance ha continuato a crescere in tutto il mondo, sia in termini di ricerche che in termini di vendite. Con l’approvazione di personalità del calibro di Kate Middleton, Rihanna e la modella Kaia Gerber, le visualizzazioni delle pagine del brand hanno registrato un incremento del 41% su base trimestrale.

In questo periodo di incertezza, alcuni consumatori stanno optando per investimenti su pezzi classici, andando alla ricerca di quegli articoli senza tempo, disponibili di seconda mano sulle piattaforme di rivendita di prodotti di lusso. A chiudere la classifica degli articoli da donna più hot del trimestre, troviamo infatti al 10° posto la borsa Classic Double Flap di Chanel, che ha visto un incremento delle sue ricerche del 75% nel corso del trimestre.

Complice il fatto che la maison non vende questi articoli sul suo sito web e con molti dei suoi negozi chiusi in moltissimi paesi a causa della pandemia, la richiesta di questo pezzo classico è aumentata considerevolmente sulle piattaforme di prodotti di seconda mano.

Privacy Preference Center